Pubblicità dentista: norme e consigli per il tuo studio odontoiatrico

pubblicità dentista

Nell’era digitale, la pubblicità dentista è una delle componenti essenziali per la strategia di marketing di uno studio odontoiatrico.
Ma cosa intendiamo quando parliamo della pubblicità di uno studio dentistico?
Che differenza c’è tra pubblicità, comunicazione e marketing?
Quali normative regolano la pubblicità odontoiatrica?

In questo articolo, esploreremo ognuno di questi temi ed approfondiremo la normativa pubblicitaria in ambito odontoiatrico, illustrando cosa è consentito e cosa è vietato, fornendo inoltre preziosi consigli su come fare una pubblicità dentista efficace ed etica.

Cosa significa pubblicità

La pubblicità si concentra principalmente sulla promozione diretta dei servizi odontoiatrici attraverso mezzi come campagne online, sui social network o sui motori di ricerca, spot televisivi, pubblicità stampa e altro ancora.

Si tratta di una forma di comunicazione in cui lo studio ha il pieno controllo sul messaggio trasmesso e sul canale utilizzato per raggiungere il proprio pubblico. Qualsiasi sia il canale scelto, la pubblicità è sempre una forma di promozione a pagamento.

D’altra parte, la comunicazione comprende un ampio spettro di attività che vanno oltre la semplice promozione dei servizi di uno studio odontoiatrico.
Essa coinvolge l’interazione con i pazienti attraverso canali come i social media, il sito web dello studio, eventi, newsletter informative e altro ancora.
La comunicazione mira a creare un legame di fiducia e trasparenza con i pazienti, veicolando i valori dello studio, fornendo informazioni utili, rispondendo alle domande e alle preoccupazioni dei pazienti e mantenendo un dialogo costante.

È importante integrare sia la pubblicità, che la comunicazione all’interno della strategia di marketing di uno studio odontoiatrico perché ognuna di esse svolge un ruolo unico ma complementare.
La pubblicità aiuta a promuovere i servizi e ad attirare l’attenzione di nuovi potenziali pazienti, mentre la comunicazione permette di stabilire e mantenere un rapporto duraturo con i pazienti esistenti e potenziali, fidelizzandoli.

In sintesi, combinando efficacemente la pubblicità e la comunicazione, uno studio odontoiatrico può costruire una solida presenza online e offline, attrarre nuovi pazienti e fidelizzare quelli esistenti, garantendo nel contempo una reputazione professionale e affidabile all’interno della comunità locale.

Quando si tratta di pubblicizzare servizi medici e in particolare odontoiatrici, è fondamentale essere consapevoli delle normative vigenti per garantire una comunicazione etica e trasparente, nonché evitare sanzioni. 

Normativa pubblicitaria: cosa dice la Legge Boldi

La pubblicità nel settore odontoiatrico è attualmente regolamentata dalla Legge Boldi, approvata nel 2017, che stabilisce precise linee guida da seguire per garantire una corretta informazione e la trasparenza nelle comunicazioni relative ai servizi medici, sanitari ed odontoiatrici, nonché tutelare la salute pubblica.

Tra i principali punti previsti dalla Legge Boldi riguardo alla pubblicità dentista ci sono:

  • Veridicità e correttezza
    La pubblicità deve essere basata su informazioni veritiere e non deve indurre in inganno il pubblico. Questo significa che non è consentito promettere risultati irrealistici o vantaggi non supportati da evidenze scientifiche.

  • Rispetto della dignità professionale
    È vietato utilizzare linguaggio o immagini che possano denigrare la professione odontoiatrica o danneggiare la reputazione dei professionisti del settore.

  • Non ingannevolezza
    La pubblicità non deve contenere informazioni fuorvianti o ambigue che potrebbero indurre il pubblico a prendere decisioni non informate riguardo alla propria salute dentale.

  • Divieto di comparazione denigratoria
    È vietato denigrare i concorrenti o i loro servizi odontoiatrici direttamente o indirettamente.

  • Pubblicità di trattamenti scientificamente provati
    I trattamenti odontoiatrici pubblicizzati devono essere supportati da evidenze scientifiche e devono essere praticati da professionisti qualificati.


La Legge Boldi, quindi, si propone di disciplinare la pubblicità nel settore odontoiatrico al fine di tutelare la salute pubblica, garantendo che le informazioni fornite ai pazienti siano accurate, trasparenti e rispettose dei principi etici della professione medica. 

In sintesi la legge Boldi non vieta di fare comunicazione odontoiatrica, ma impone alcune regole essenziali che la comunicazione pubblicitaria deve rispettare.

Pubblicità dentista: cosa NON puoi fare

È importante essere consapevoli delle pratiche pubblicitarie proibite dalla Legge Boldi al fine di garantire un’informazione etica e trasparente al paziente, oltre che evitare sanzioni e danneggiare la reputazione del tuo studio odontoiatrico. 

Per evitare una comunicazione ingannevole, non è consentito:

  • promuovere prestazioni gratuite, come prime visite gratis o “senza impegno”: il tuo studio è libero di farle ma non puoi comunicarle
  • usare un linguaggio sensazionalistico o promettere risultati che possano illudere il paziente
  • comunicare prezzi, sconti e offerte speciali, oltre a fare confronto di prezzi tra servizi o con i concorrenti
  • utilizzare il termine clinica se il tuo studio non ne ha i requisiti
  • utilizzare testimonial
  • organizzare eventi privi di carattere scientifico, divulgativo o informativo
  • fare volantinaggio per scopi commerciali
  • utilizzare marchi commerciali di dispositivi medici che richiedono una prescrizione medica o l’assistenza di un medico o sanitario

Pubblicità dentista: cosa PUOI fare

Nonostante le restrizioni possano sembrare tante, ti tranquillizziamo: ci sono diverse strategie che puoi adottare e azioni che puoi svolgere per promuovere il tuo studio odontoiatrico e i suoi servizi in modo efficace ed etico.
Ad esempio puoi:

  • Comunicare attraverso il tuo sito web i valori distintivi del tuo studio, le sue caratteristiche, il team, le tecnologie utilizzate, i servizi e percorsi di cura offerti

  • Comunicare attraverso i social network il tuo approccio, i tuoi valori e il modo in cui quotidianamente il tuo studio opera

  • Divulgare informazioni sui tuoi servizi, le patologie odontoiatriche, i trattamenti, le abitudini in termini di salute orale

  • Divulgare eventi e iniziative di carattere sanitario che il tuo studio organizza

  • Divulgare percorsi di cura dedicati a segmenti specifici di pazientela

  • Fare informazione sanitaria a scopo di prevenzione, fornendo consigli e indicazioni ai pazienti su quali azioni adottare

  • Utilizzare le testimonianze reali di pazienti soddisfatti per veicolare i valori del tuo studio, tramite il tuo sito, i canali social o le campagne pubblicitarie

  • Mostrare i risultati reali che il paziente può raggiungere attraverso i percorsi di cura offerti dallo studio.

  • Veicolare strumenti utili al paziente, come ad esempio questionari di autovalutazione del proprio livello di rischio odontoiatrico.

Pubblicità dentista: gli strumenti

Per realizzare una pubblicità dentista efficace per il tuo studio odontoiatrico, è essenziale utilizzare gli strumenti giusti, in linea con i tuoi obiettivi e la tipologia di pazienti che vuoi raggiungere.

Tra gli strumenti più efficaci che gli studi odontoiatrici utilizzano per la promozione dei propri servizi troviamo senza dubbio i canali digitali, che per loro natura permettono un monitoraggio puntuale di tutti i dati e i risultati.

La creazione di campagne pubblicitarie tramite social network, come Facebook o Instagram, oppure tramite motori di ricerca, ossia Google Ads permette allo studio di promuovere in modo mirato i propri valori, i propri servizi e le proprie iniziative.

Le campagne pubblicitarie possono essere utilizzate per raggiungere nuovi pazienti o segmenti specifici oppure per aumentare la visibilità dello studio sul territorio.

Qui per esempio avevamo consigliato come utilizzarle per trovare nuovi pazienti.

Possono essere utilizzate per iniziative particolari, come ad esempio la promozione di un open day, oppure in modo continuativo, come una strategia di acquisizione costante di nuovi pazienti.

Più in generale, l’obiettivo di una campagna pubblicitaria è sempre quello di condurre il paziente o potenziale tale a compiere un’azione che implichi il fatto di lasciare il proprio contatto allo studio. È importante quindi che lo studio scelga attentamente quella che in gergo tecnico viene definita call to action, ossia chiamata all’azione.

Alcuni esempi di call to action sono inviti a:

  • prendere un appuntamento in studio, magari per un servizio o un trattamento specifico
  • partecipare ad un’iniziativa, come ad esempio l’open day di una nuova branca
  • scaricare contenuti o materiali gratuiti creati ad hoc per il paziente, come video informativi, kit di comunicazione e consigli al paziente
  • compilare un questionario, come ad esempio un questionario di autovalutazione del rischio.

La scelta di quale call to action utilizzare è, come dicevamo, in funzione degli obiettivi e del posizionamento che lo studio ha. 

Utilizzare Ciaodoc in una campagna pubblicitaria

Tra i diversi casi di utilizzo per cui è stato progettato Ciaodoc, troviamo anche le campagne pubblicitarie. 

I questionari di Ciaodoc infatti sono uno strumento perfetto da inserire come lead magnet delle tue campagne perché ti permettono di ingaggiare i pazienti che atterrano sui tuoi canali, trasformandoli da anonimi utenti a contatti qualificati.

Non sai cos’è Ciaodoc? Approfondiscilo qui.

Facciamo un esempio.
Immagina di avere una campagna di pubblicità dentista attiva su Facebook e Instagram. I tuoi post sponsorizzati invitano l’utente a conoscere il proprio livello di rischio odontoiatrico, compilando un questionario gratuito. Il paziente clicca ed entra nel questionario, brandizzato con il logo del studio. Compila il questionario e inserisce i suoi contatti per ricevere il risultato via email.

Ecco fatto!
Da un lato conoscendo il proprio livello di rischio riceverà anche consigli su come muoversi, se prenotare una visita o meno: sarà più consapevole della sua situazione.
Dall’altra parte, la segreteria del tuo studio potrà monitorare dalla Dashboard di Ciaodoc i nuovi contatti e muoversi proattivamente nel ricontattarli.

Ciaodoc rappresenta un modo sia per fornire valore al tuo paziente sia per differenziarti, posizionandoti immediatamente con un approccio etico e professionale.

Se vuoi saperne di più, richiedi il tour gratuito della piattaforma.

Ciaodoc, lo strumento ideale per migliorare l'esperienza del paziente.

Conclusioni

In conclusione, la pubblicità per uno studio odontoiatrico può essere un potente strumento per attirare nuovi pazienti e consolidare o aumentare la reputazione del tuo studio. 

Tuttavia, è fondamentale rispettare la normativa e adottare pratiche pubblicitarie etiche e trasparenti, ma soprattutto capaci di valorizzare il tuo studio e i servizi che offri.

Indice

Altri articoli dal blog

cessione studio odontoiatrico
Cessione studio odontoiatrico: la guida completa per i dentisti
pazienti dormienti dentista
Affrontare il dilemma dei pazienti dormienti: strategie per riportarli in studio
messaggi di richiamo dentista
I messaggi di richiamo dentista: come renderli un fattore di successo dello studio